Magna Regium, le cose buone di Reggio Emilia

Magna Regium è il progetto imprenditoriale di un gruppo di amici, che hanno deciso di diffondere e promuovere le eccellenze eno-gastronomiche locali, rivolgendosi sia ai curiosi sia agli intenditori più esigenti. Le vostre tavole saranno deliziate dai migliori prodotti della tradizione reggiana e da nuove scoperte, autentiche prelibatezze rintracciate grazie alla passione per il nostro territorio, che accomuna i fondatori sin dalla tenera età.

Reggio Emilia è pianura e collina, è la bellezza del Po e l’imponenza delle montagne che portano in Toscana. Reggio Emilia è la culla di tante tradizioni, non solo dei prodotti di eccellenza che tutto il mondo conosce e ci invidia, come il vero Parmigiano Reggiano di Vacche Rosse o il millenario Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia.
La nostra terra è anche voglia di reintrodurre antichi vitigni - quasi perduti - con cui si realizzano vini di grande personalità come la Spergola o il Lambrusco di Montericco, è la riscoperta di ottimi amari come lo Sburlone, distillato di mele cotogne, è il desiderio di tramandare le tradizioni contadine, che “condite” di ulteriori cure e attenzione arrivano a meritare il marchio di D.O.P. come la Marmellata di Prugne Zucchelle di Lentigione.

La Composta di Pere Nobili e Aceto Balsamico è invece un esempio della nostra eccellenza nel conservare la frutta, che può essere abbinata a piatti pregiati e ad altre specialità. Tra queste si ricordano i formaggi, come quelli misti e di pecora che i piccoli caseifici della montagna reggiana producono e stagionano con premura, tramandando preziose ricette con autentica passione.

Reggio è anche tradizione norcina, con salami squisiti e differenti, a seconda che la preparazione avvenga a nord o a sud della linea immaginaria della Via Emilia. Tra i più sorprendenti, il Salame di Manzo, che affianca due tipologie di carne per ottenere una prelibata specialità delle nostre colline.

Reggio Emilia è anche sperimentazione, come quella dei giovani lungo le vie della birra, in cui ci si diverte con luppoli, malti e spezie, ma non nasconde nemmeno la sua anima dolce, soprattutto durante le Feste. Quaranta giorni prima di Natale, ad esempio, si prepara la Spongata Tradizionale di Brescello, che risulta ancora migliore se accompagnata da un bicchiere di Malvasia Dolce Frizzante e da un film di Don Camillo e Peppone, che si rincorrono nella stessa terra di questa prelibatezza preparata con miele, spezie, frutta secca e candita.